Mindfulness: contro ansia e stress

combatti ansia e stress con la minfulness

Chi mi segue abitualmente sa che una delle tecniche che prediligo, applicata a vari contesti, è quella della Mindfulness.

Che cos’è la Mindfulness

Quando parliamo di Mindfulness in psicologia identifichiamo una serie di esercizi e tecniche meditative che hanno lo scopo di riportare la nostra attenzione sul momento presente, sul “qui ed ora”, in modo da diventare più consapevoli dei meccanismi automatici e abitudinari che si instaurano nella nostra vita quotidiana.

I campi di applicazione della Mindfulness nel corso degli anni sono stati anche molto differenti tra di loro. Esistono percorsi per la riduzione dell’ansia e dello stress, per la depressione, per le abbuffate alimentari, per la gestione delle emozioni in età evolutiva (vedi anche l’articolo Fobia sociale: la paura di essere giudicati).

In particolare le applicazioni in tema di ansia e stress sono quelle più conosciute anche da chi non si occupa direttamente di temi psicologici.

Leggi anche Pensieri e costruzioni mentali: cosa sono e come liberarsene.

Come funziona la Mindfulness

La vita quotidiana, con i suoi ritmi rapidi e spesso difficili da modificare (quanti effettivamente sentono il desiderio di “rallentare” ma sanno che in questo periodo della loro vita non gli è possibile?) porta naturalmente con sé un carico di stress ed emozioni negative difficili da gestire.

Tale condizione in particolare ci porta a considerare uno dei punti più importanti della Mindfulness: la maggior parte della nostra giornata la passiamo a considerare eventi accaduti nel passato o che si dovranno verificare nel futuro. Pochi istanti sono dedicati alla consapevolezza mentale di ciò che ci sta accadendo nel presente, con la conseguenza automatica di portare nel “qui ed ora” un carico di problematiche, di emozioni, di pensieri che non ci dovrebbero appartenere in questo momento.

Partendo da questa considerazione, possiamo iniziare quindi a soffermarci su quello che ci sta accadendo nel presente, in modo da saper apprezzare pienamente le esperienze che viviamo e saper cogliere ogni sfumatura di avviene dentro e attorno a noi.

Ognuno di noi sa quanto possono influire i pensieri sul nostro umore e sul modo in cui viviamo le nostre giornate. Sappiamo che, nel momento in cui siamo preoccupati per quello che accadrà o che è accaduto (questioni lavorative, economiche, familiari etc) saremo inevitabilmente portati a trascinare questi malumori anche in altri momenti della giornata, perché è molto difficile “voltare pagina” e lasciar andare i pensieri negativi.

La Mindufness cerca di agire proprio in questo senso, bloccando il flusso dei pensieri negativi e facendolo riconoscere per quello che sono realmente, semplicemente pensieri.

La Mindfulness contro ansia e stress

Non è semplice spiegare in modo approfondito come praticare gli esercizi tipici dei percorsi di Mindfulness, e la cosa migliore sarebbe quella di affidarsi a un valido insegnante, ma si può comunque iniziare a meditare una decina di minuti al giorno.

Vediamo step by step un esercizio semplice per cominciare:

  • scegli un momento in cui sai di poter dedicare la giusta attenzione alla pratica
  • mettiti in una posizione comoda e chiudi gli occhi
  • porta l’attenzione sul respiro, focalizzandoti sui movimenti dell’addome o sulle narici; il respiro non deve essere forzato, ma il più naturale possibile
  • sarà naturale, nel corso della pratica, accorgerti che la mente dopo pochi respiri comincia a vagare e pensare ad altro: ciò non è sbagliato, semplicemente accetta che la mente si comporti anche così
  • ogni volta che la tua attenzione si allontana dal respiro e dal momento presente, non farai altro che “riprenderla” e riportarla su quello che stavi facendo.

Per quanto semplice possa sembrare, un esercizio come questo è una valida introduzione alle tecniche successive. Se praticato con costanza, per circa 10 minuti al giorno, può aiutare a abituare la nostra mente a focalizzarsi maggiormente sul presente, lasciando in secondo piano le preoccupazioni e i pensieri che tanto contribuiscono a aumentare il nostro livello di stress.

Il dr. Marco Scopel propone un corso di 5 incontri sul tema “Tecniche di rilassamento e gestione dello stress”. Per maggiori info contattami qui.

Se desideri che nei futuri articoli venga trattato un particolare argomento, scrivimi qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares